GIURÆMILIA rel. 2.2.33.0Skip Navigation Links > Home page

Giurisprudenza di merito  Fascicolo 19/07/2018 n. 52    Documenti n. 22   : ORDINE CRONOLOGICO Fascicoli pregressi 2017     Fascicoli precedenti...
 
Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Arceri Alessandra
[APP GIUDICE di PACE] Comunione e condominio - Condominio: nascita e scioglimento - Condominio minimo - Nascita del condominio minimo - Ripartizione delle spese - Disciplina applicabile - Parti comuni dell'edificio - Condominio minimo - Viale di accesso - Natura condominiale - Spese di manutenzione - Morosità di un condòmino - Legittimazione del condominio e dei condòmini - Sussistenza - Responsabilità processuale aggravata - Avvocato - Morosità condominiale - Difese in giudizio palesemente infondate - Condanna ex art.96 co.3 cpc - Rif.Leg. artt.1101, 1123 cc; art.96 cpc; [RIFORMA INTEGRALE]
Appellanti vittoriosi - Appellato soccombente

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rimondini Antonella
Società - Assemblea: invalidità ed impugnazione delle delibere - Delibere di introduzione di clausole statutarie di esclusione dei soci - Maggioranza assembleare - Sufficienza - Istanza di sospensione - Fumus - Non ricorrenza - Rif.Leg. artt.2473, 2473bis, 2476, 2478 cc; art.700 cpc;
Ricorrenti soccombenti - Resistente vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rossi Anna Maria
Composizione delle crisi da sovraindebitamento – Proposta – Ottemperanza ai requisiti ex lege – Relazione definitiva dell’Organismo di Composizione – Pareri dei creditori – Giudizio di fattibilità – Omologa – Rif. Leg. artt.7, 8, 9, 10, 11, 12 L 3/2012; art.182ter RD 267/1942 (Lg. Fall.re); art.17 DLgs 112/199;
Istanza del ricorrente. Accoglimento
[P.M.]

Tribunale PARMA - Est. dr. Vittoria Marco
Valori mobiliari - Intermediazione finanziaria - Contratto quadro - Contratto monofirma - Sottoscrizione del solo cliente - Sufficienza - Responsabilità dei padroni e dei committenti - Promotore finanziario - Induzione al disinvestimento - Incasso dei corrispettivi in favore di soggetti compiacenti - Nesso di occasionalità necessaria - Non ricorrenza - Presupposti per l'azione ex art.2049 cc - Non configurabilità - Rif.Leg. artt.23, 31 D.lgs 58/1998;
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rossi Anna Maria
Composizione delle crisi da sovraindebitamento – Società semplice – Proposta di continuazione dell’attività di impresa e di liquidazione di beni immobili – Realizzi sperati e previsioni ipotetiche – Rateazione dei crediti in privilegio – Piano connotato da rilevante criticità – Fissazione di udienza a fini di consenso del ceto creditorio – Rif. Leg. artt.6, 8, 11 L 3/2012;
Istanza del ricorrente. Definizione interlocutoria
[P.M.]

Tribunale MODENA - Est. dr. Salvatore Emilia
Fallimento - Revocatoria fallimentare: pagamenti - Fatture - Pagamenti tardivi mediante assegni  - Scientia decoctionis - Preclusione - Rif.Leg. art.67 RD 267/1942;
Attore soccombente - Convenuto vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rossi Anna Maria
[RECLAMO TRIB BOLOGNA] Composizione delle crisi da sovraindebitamento – Garanzia patrimoniale – Accordo con i creditori – Esclusione di alcuni beni dalla proposta (cessio bonorum) – Ammissibilità – Composizione delle crisi da sovraindebitamento – Moratoria ultra annuale del pagamento dei crediti privilegiati – Consenso esplicito – Imprescindibilità – Rif. Leg. artt.7, 8, 9, 10, 14, 14bis, 15 L 3/2012; art.2740 cc; artt.737, 739 cpc; [ACCOGLIMENTO]
Istanza del reclamante. Accoglimento
[P.M.]

Tribunale PARMA - Est. dr. Sinisi Nicola
Obbligazioni - Cessione di credito - Cessione pro solvendo - Notifica al debitore ceduto mediante RAA - Presunzione di conoscenza - Mancata ricezione o mancata corrispondenza - Regime della prova - Rif.Leg. artt.1260, 1264, 1335 cc;
Attore vittorioso - Convenuti soccombenti

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rossi Anna Maria
Composizione delle crisi da sovraindebitamento – Società Semplice – Proposta di accordo a fini di continuazione della attività di impresa e di liquidazione ‘parziale’ – Mancato riferimento al patrimonio dei soci (illimitatamente responsabili) – Ordine di integrazione del piano – Rif. Leg. artt.6, 7 L 3/2012;
Istanza del ricorrente. Definizione interlocutoria
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Mantovani Susanna
[APP TRIB REGGIO EMILIA] Lavoro rapporto - Licenziamento: per causa di malattia - Periodo di comporto - Compimento - Contegno del datore - Rinuncia tacita della facoltà di intimare licenziamento - Condizioni - Rif.Leg. artt.2110 cc;
Appellante soccombente - Appellato vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Drudi Anna Maria
Sanità e sanitari - Responsabilità civile - Azione risarcitoria nei confronti del medico in regime libero professionale e della Casa di Cura - Natura contrattuale - Legge 24/2017 - Non retroattività - Responsabilità civile - Intervento di artoprotesi - Colpa medica - Nesso causale - Configurabilità - Danno non patrimoniale - Lesioni di lieve entità - Parametri legali ex Cod.Ass. - Personalizzazione - Limiti - Condizioni .- Assicurazione contratto - Azione di regresso - Casa di Cura - Domanda di regresso nei confronti del medico - Configurabilità - Regresso anticipato - Preclusione - Contratto di assicurazione - Medico in regime libero professionale - Richiesta risarcitoria pervenuta via PEC presso la Casa di Cura  il giorno stesso della stipula della polizza - Conoscenza diretta o indiretta - Non ricorrenza - Annullamento - Esclusione - Assicurazione della responsabilità civile - Clausole claims made -  Contiguità temporale fra polizze - Operatività - Rif.leg. artt.1218, 1892, 2055 cc; art.7 L.24/2017; artt.138, 139 D.lgs 209/2005
Attore vittorioso - Convenuti soccombenti

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Rossi Anna Maria
Composizione delle crisi da sovraindebitamento – Piano del consumatore – Proponente non fallibile – Obbligazioni contratte per esigenze personali e familiari – (id est : estranee ad attività di impresa o professionali) – Qualità vantaggiosa del piano – Crediti in prededuzione, in privilegio e in chirografo – Omologa – Rif. Leg. artt.7, 8, 9, 12, 13, 14, 14bis L 3/2012;
Istanza del ricorrente. Accoglimento
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. Mantovani Susanna
[APP TRIB BOLOGNA] Lavoro rapporto - Trasferimento d'azienda - Cessione di ramo d'azienda - Inefficacia - Reintegrazione del lavoratore - Debenze retributive - Sussistenza - Cessazione del rapporto fra lavoratore ceduto e datore cessionario connotato da incentivi all'esodo - Non rilevanza - Rif.Leg. art.2112 cc;
Appellante soccombente - Appellato vittorioso

Tribunale RAVENNA - Est. dr. Bernardi Dario
Previdenza sociale - Contributi: esoneri sgravi agevolazione - Avviso di addebito - Indennità di trasferta - Nozione di trasferta - Luogo diverso dal luogo abituale - Trasferta esente - Esclusione - Sanzioni - Rideterminazione - Contributi: esoneri sgravi agevolazione - Trasferta - Luogo della trasferta - Luogo abituale e costante per un periodo prolungato - Nozione di trasferta - Non configurabilità - Comando o distacco - Prevalenza - Rif.Leg. artt.51 Dpr 916/1986; art.39 DL 112/2008;
Opponente parzialmente soccombente - Opposto parzialmente vittorioso

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Drudi Anna Maria
Danni (mat.civile)  - Danno tanatologico - Sinistro stradale - Morte - Risarcimento del danno tanatologico - Preclusione - Danno biologico terminale - Sopravvivenza di un anno - Malattia traumatica in evoluzione fino al decesso - Danno biologico permanente totale - Esclusione - Danno biologico terminale - Danno catastrofale e danno biologico terminale - Duplicazione - Preclusione - Danno biologico terminale - Stato di coscienza di "ordine superiore" - Insussistenza - Danno catastrofale - Non ricorrenza - Danno biologico temporaneo risarcibile iure hereditatis - Liquidazione - Danno al congiunto: morte o lesione - Decesso del genitore - Prolungata agonia - Rilevanza - Risarcimento del danno - Danno patrimoniale: emergente - Spese per la gestione stragiudiziale - Risarcibilità - Criterio dell'effettiva necessità - Rif.Leg. artt.2043, 2059 cc;
Attori vittoriosi - Convenuto soccombente

Tribunale PARMA - Est. dr. Sinisi Nicola
[APP GIUDICE di PACE] Avvocato e procuratore - Compensi ed onorari - Praticante abilitato - Compensi per assistenza alla procedura di conciliazione in materia di lavoro - Congruità - Responsabilità processuale aggravata - Asserzioni contraddette dalla documentazione prodotta - Malafede - Condanna ex art.96 co.3 cpc - Rif.Leg. art.96 cpc;
Appellante soccombente - Appellato vittorioso

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Sommariva Camilla
Infortuni sul lavoro - Responsabilità in caso di appalto e subappalto - Cantiere edile - Gettata di calcestruzzo - Sinistro - Braccio meccanico di distribuzione  - Prolunga  - Cedimento - Difetto di produzione o di manutenzione -  Azione risarcitoria nei confronti del produttore del manutentore e del conduttore in leasing del macchinario  - Responsabilità solidale - Danno da infortunio - Postumi permanenti del 60% - Liquidazione del danno - Criterio tabellare - Personalizzazione - Configurabilità - Danno morale - Danno morale autonomo - Ammissibilità - Onere di prova - Danno patrimoniale: lucro cessante - Carpentiere di nazionalità "kossovara" - Infortunio - Perdita della capacità lavorativa specifica - Cessazione dell'attività - Obblighi probatori - Inosservanza -  Risarcimento del danno - Preclusione - Rif.Leg. artt.1916, 2055, 2059, 2087, 2947 cc; artt.35 L.626/1994;
Ricorrente parzialmente vittorioso - Resistenti parzialmente soccombenti

Tribunale MODENA - Est. dr. Conte Vincenzo
Previdenza sociale - Contributi: esoneri sgravi agevolazioni - Avviso di addebito - Trasferta esente - Art.7quinquies DL 193/2016 - Norma di interpretazione autentica - Esenzione totale - Configurabilità - Rif.Leg. art.7quinquies DL 193/2016; art.51 Dpr 917/1986;
Ricorrente vittorioso - Resistente soccombente

Tribunale REGGIO EMILIA - Est. dr. Boiardi Simona
Acque pubbliche e private - Competenza - Caduta del veicolo nell'alveo del fiume - Morte del terzo trasportato - Azione risarcitoria ex art.2051 cc - Competenza del Tribunale delle Acque - Non ricorrenza - Danno cagionato da cosa in custodia - Pista sterrata adiacente al greto del fiume - Guida in stato di ebbrezza  - Sinistro mortale - Stato dei luoghi - Responsabilità parziale della Regione Emilia Romagna - Concorrenza del 20% - Sussistenza - Responsabilità solidale - Convenuto - Fattispecie - Azione di regresso anticipata - Configurabilità - Danno al congiunto: morte o lesione - Morte del congiunto (figlio/sorella) - Liquidazione - Criteri - Danno al congiunto: morte o lesione - Nonni - Perdita del nipote non convivente - Assidua frequentazione - Legame familiare effettivo - Risarcimento del danno - Liquidazione - Danno non patrimoniale - GenitoriDanno psichico - Danno biologico micropermanente - Liquidazione  - Criteri legali - Danno biologico - Madre - Macropermanente biologica - Tabelle del Tribunale di Milano - Applicazione - Rif.Leg. artt.2051, 2055, 2059 cc; artt.269 cpc; art.140 RD 1775/1933; art.2 RD 523/1904; art.141 D.lgs 285/1992; artt.138, 139 D.lgs 209/2005;
Attori vittoriosi - Convenuti e terzi chiamati soccombenti

Tribunale BOLOGNA - Est. dr. Iovino Pietro
Comunione e condominio - Ripartizione spese - Spese di manutenzione del tetto e del cortile interno - Ripartizione - previsione del regolamento condominiale - Millesimi generali - Applicazione - Ripartizione "personalizzata" derogatoria ex art.1123 cc - Preclusione - Parti comuni: uso e godimento - Modifica dei criteri legali di ripartizione delle spese - Condizioni - Limiti - Convenzioni o delibere unanimi - Necessità - Rif.Leg. artt.1117, 1123 cc;

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. De Cristofaro Anna
[APP TRIB BOLOGNA] Banche – Segnalazione a sofferenza al Crif – Assenza di preavviso e di diffida ad adempiere – Inottemperanza al principio generale di “buona fede” contrattuale – Abuso del diritto – Illiceità della segnalazione – Persone fisiche e giuridiche – Diritti della personalità: immagine onore reputazione – S.r.l. e gruppo societario di appartenenza – Discredito – id est : “riduzione del merito creditizio” – Danni – Valutazione e liquidazione equitativa – Legittimità – Danno patrimoniale – S.r.l. e persona fisica titolare di diritti di privativa industriale utilizzati dalla società – Quantum risarcitorio – Rif. Leg. art.33 RD 267/1942 (Lg. Fall.re); artt.4, 8 Delibera del Garante per la protezione dei dati personali 8/2004 (Codice di deontologia bancaria); art.125 DLgs 385/1993 (TUB - Testo Unico in materia bancaria e creditizia); artt.1175, 1218, 1223, 1225, 1226, 1375, 2043, 2056 cc; [RIFORMA INTEGRALE]
Appellante vittorioso - Appellata soccombente
[P.M.]

Corte d`Appello BOLOGNA - Est. dr. De Cristofaro Anna
[APP TRIB BOLOGNA] Intermediazione finanziaria – Valori mobiliari – “Contratto quadro” – Forma scritta ad substantiam – Insussistenza – Violazione di norma imperativa – Nullità del contratto – Nullità del contratto – Nullità “di protezione” – Valenza di annullabilità – Infondatezza – Convalida del contratto nullo – Esclusione – Conclusione del contratto – Testo contrattuale sottoscritto da entrambi i contraenti – Imprescindibilità – Perfezionamento del “contratto quadro” successivo ai singoli ordini di acquisto – Incongruità – Abuso del diritto da parte dell’investitore – Esclusione – Indebito oggettivo – Obblighi restitutori nei confronti dell’investitore – Fondatezza – Obblighi restitutori nei confronti dell’intermediario finanziario (in ispecie : titoli) – Esclusione – Pronunzia in merito ex officio – Illegittimità – Rif. Leg. art.6 L 1/1991; artt.21, 23 DLgs 58/1998 (TUF - Testo Unico in materia di Intermediazione finanziaria); artt.26, 27, 28, 29, 30 Reg. Consob 11522/1998; artt.1325, 1326, 1418, 1423, 2033, 2724, 2725 cc; artt.99, 100, 345 cpc; [CONFERMA]
Appellante soccombente - Appellato vittorioso
[P.M.]


 
Ricerca generale
Ricerca per voci
Area riservata utenti
Corte d'Appello di Bologna
Tribunale dei minori di Bologna
Tribunale di Bologna
Tribunale di Ferrara
Tribunale di Forlì-Cesena
Tribunale di Modena
Tribunale di Parma
Tribunale di Piacenza
Tribunale di Ravenna
Tribunale di Reggio Emilia
Tribunale di Rimini
Giudici di Pace
 
Provvedimenti massimati
Note e commenti
Avvocato Giacomo Voltattorni
Nota a sent. Tribunale di Parma del 26/02/2018
Avv.to Astorre Mancini (Fòro di Rimini)
Sovraindebitamento e socio illimitatamente responsabile di società fallibile : nuove aperture della giurisprudenza in attesa dell’attuazione della Legge Delega n.155/2017.
Nota a Tribunale di Rimini 12 marzo 2018, Pres. est. dott.ssa Miconi
Il provvedimento si segnala per l’interpretazione estensiva data al disposto dell’art. 6 della legge 3/2012 che nel disciplinare l’ambito di applicazione della procedura de quo, richiama espressamente “le situazioni di sovraindebitamento non soggette né assoggettabili a procedure concorsuali diverse da quelle regolate dal presente capo”.
Con poche eccezioni di merito (Tribunale di Prato 16 novembre 2016), e facendo leva sul disposto dell’art. 7 secondo comma lett. a) l. 3/2012 per cui “la proposta non è ammissibile quando il debitore, anche consumatore, è soggetto a procedure concorsuali”, la giurisprudenza aveva ribadito di escludere dalla procedura di Sovraindebitamento i soci illimitatamente responsabili di società di persone fallibili, ancorchè detti soggetti non fossero imprenditori e subissero la declaratoria di fallimento soltanto in estensione ai sensi dell’art. 147 l. fall.
dr. Luciano Varotti (Consigliere Corte d'Appello di Bologna)
CORSO DI FORMAZIONE PER GESTORI DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO - Il sovraindebitamento e il piano del consumatore
La legge 27 gennaio 2012 n° 3 si propone di dettare misure in materia di usura e di crisi da sovraindebitamento. Ricorda molto una fenice, il noto uccello mitologico famoso per il fatto di risorgere dalle proprie ceneri dopo la morte, se è vero – come lo è – che essa venne preceduta dal DL 22 dicembre 2011 n° 212 ("disposizioni urgenti per l’efficienza della giustizia civile"), le cui disposizioni vennero abrogate dalla legge di conversione del 17 febbraio 2012 n° 10, per risorgere – per l’appunto – con la legge n° 3 del 2012. L’originario impianto normativo contenuto in questa legge venne poi stravolto dall’intervento effettuato con il d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, grazie al quale siamo arrivati alla attuale formulazione del testo normativo. Direi però che, invece di rinascere giovane e potente, la legge n° 3 ha assunto la forma di un Cerbero, un mostro mitologico tricefalo con un unico corpo: c’è solo da augurarsi che essa non duri 500 anni, come la vera Fenice.
dr.ssa RossellaTalia (Presidente Tribunale di Rimini)
LINEE GUIDA in materia di istanze ex art. 492 bis c.p.c. – 155 quinquies disp. att. c.p.c.
In attesa della operatività dell’accesso alle banche dati da parte dell’ufficiale giudiziario ex art. 492 bis c.p.c. – coincidente con l’inserimento di ciascuna delle banche dati nell’elenco pubblicato sul portale dei servizi telematici (art. 155 quater comma 1 e art. 155 quinquies comma 2 disp. att. c.p.c. nel testo novellato dalla Legge 6 agosto 2015 n. 132, di conversione con modificazioni del Decreto Legge 27 giugno 2015 n. 83) – la ricerca da parte del creditore con modalità telematiche di beni ai fini del pignoramento mobiliare o presso terzi è disciplinata dall’art. 155 quinquies disp. att. c.p.c. in relazione all’art. 492 bis c.p.c.
Avv. Giuseppe Villone (Foro di Bologna)
Brevi note sulle notificazioni in proprio eseguite a mezzo PEC a seguito del D.M 48/2013 e sul Protocollo sulle notificazioni tramite PEC dell’Osservatorio della Giustizia Civile di Bologna del 21 luglio 2014
La possibilità di effettuare notificazioni a mezzo PEC in proprio da parte degli avvocati ai sensi della L. 53/1994 rappresenta indubbiamente forse una delle più significative recenti semplificazioni degli innumerevoli adempimenti formali cui il legale che svolge essenzialmente attività giudiziale è chiamato. Come non ricordare le interminabili code presso gli uffici dell’UNEP per notificare un atto, per poi tornare nuovamente a ritirare l’originale rilasciato dall’ufficiale giudiziario, senza peraltro alcuna sicurezza sul buon esito della notificazione quando il notificando risultava irreperibile e/o trasferito...
Avv. Ciro Giuliano (Foro di Modena)
La scissione parziale come modalità esecutiva di una proposta di concordato preventivo con continuità aziendale
Il Legislatore ha previsto il concordato con continuità aziendale, ipotizzando sia la "prosecuzione dell’attività di impresa da parte del debitore", sia "la cessione dell’azienda in esercizio ovvero il conferimento dell’azienda in esercizio in una o più società, anche di nuova costituzione" (art. 186-bis, L. Fall. Nel primo caso, viene data allo stesso imprenditore la possibilità di uscire dallo stato di crisi, pagando solo in parte i propri debiti e destinando allo scopo solo una parte del suo patrimonio e del cash-flow generato dalla prosecuzione dell’attività d’impresa...
vedi elenco completo...