GIURÆMILIA rel. 2.2.23.0Skip Navigation Links > Home page

Fascicolo 21/07/2017 n. 52    Documenti n. 26 Giurisprudenza di merito Fascicoli pregressi 2017     Fascicoli precedenti...
 
Ricorrente vittoriosa
Resistente soccombente
Separazione dei coniugi - Addebito di colpa - Relazioni adulterine - Presunzione dell'intollerabilità della convivenza - Prova dell'adulterio - Sufficienza a fini di addebito - Addebito di colpa - Adulterio - Onere di prova dell'altro coniuge della preesistenza della crisi coniugale - Mancato assolvimento - Pronuncia di addebito - Assegnazione della casa familiare - Alimenti e mantenimento - Disparità reddituale fra coniugi - Criterio della conservazione del tenore di vita goduto in costanza di matrimonio - Applicazione - Contributo di mantenimento - Liquidazione  - Criteri -  Rif.Leg. artt.143, 151,156,337sexies cc;

Attore soccombente
Convenuto vittorioso
Fallimento - Curatore: poteri e legittimazione processuale - Concessione abusiva di credito a società in stato di decozione - Legittimazione del curatore all'azione di risarcimento del danno - Non configurabilità - Curatore: poteri e legittimazione processuale - Violazione dei doveri di buona fede e di protezione discendenti dal rapporto di finanziamento - Legittimazione del curatore all'azione di risarcimento del danno - Non configurabilità - Fallimento - Curatore: poteri e legittimazione processuale - Qualificazione del curatore come soggetto subentrato ex art.43 LF - Legittimazione agire nei confronti del terzo per erogazione abusiva di finanziamenti - Esclusione - Amministratori: azione di responsabilità - Concorso di responsabilità della Banca finanziatrice con gli amministratori del fallito in bonis per bancarotta e ricorso abusivo al credito - Legitimatio ad causam del curatore - Sussistenza - Amministratori: azione di responsabilità - Azione del curatore nei confronti della banca finanziatrice per concorso nella mala gestio degli amministratori - Azione riconducibile alle azioni ex art.2393 cc e art.146 LF - Necessità - Onere di allegazione e prova della responsabilità dell'organo gestorio e del concorso della banca - Procedimento civile - Domande nuove - Prospettazione  in sede di comparsa conclusionale di responsabilità ex artt.2043/2049 cc - Ammissibilità - Mediazione - Controversia non riconducibile ai contratti bancari - Preventivo esperimento della mediazione obbligatoria - Preclusione - Rif.Leg. artt.1218, 2043, 2049, 2055, 2393, 2395 cc; artt.43, 146, 217, 218 RD 267/1942; art.5 D.lgs 28/2010;

Attore soccombente
Convenuti vittoriosi
Leasing - Leasing finanziario - Collegamento negoziale - Contratto di fornitura del bene - Azione di adempimento e risarcimento del danno per difetto delle qualità promesse nei confronti del fornitore - Legittimazione dell'utilizzatore - Ricorrenza - Leasing - Azione di risoluzione o riduzione del prezzo dell'utilizzatore - Espressa previsione contrattuale - Necessità - Vendita - Garanzia per vizi della cosa venduta: termini e condizioni - Azione di risarcimento ex art.2494 cc - Denunzia dei vizi - Dies a quo - Momento della certezza oggettiva (consegna del bene e/o rapporto tecnico del vizio) - Comunicazione per mail nei termini - Comunicazione per RAA - Tardività - Termine decadenziale - Compimento - Rif.Leg. artt.1492, 1494, 1495, 2969 cc;

Opponente soccombente in rito
Opposto vittorioso in rito
Locazione - Procedimenti - Opposizione a decreto ingiuntivo emesso per crediti relativi a rapporto di locazione - Introduzione con ricorso ex art.414 cpc - Necessità - Locazione - Procedimenti - Rito locatizio e del lavoro - Opposizione a decreto ingiuntivo - Introduzione con citazione - Raggiungimento dello scopo - Effetti del ricorso - Ammissibilità - Termini per il deposito in cancelleria ex art.641 cpc - Inosservanza - Rif.Leg. artt.414, 641 cpc

Ricorrente soccombente
Ricorrente soccombente
Concordato preventivo - Risoluzione del concordato - Valutazione dell'andamento della liquidazione del patrimonio - Necessità - Domanda di risoluzione - Preclusione -  Rif.Leg. artt.172, 186 RD 267/1942,

Ricorrente vittorioso
Resistente soccombente
Lavoro rapporto - Licenziamento: giusta causa - Operaio giardiniere - Utilizzo improprio della carta carburante - Rifornimento eccedente la capienza del serbatoio - Appropriazione del carburante in eccesso - Attestazione degli scontrini del distributore - Licenziamento per giusta causa - Fatto contestato - Riscontri probatori - Insufficienza - Reintegrazione - Rif.Leg. artt.1 L.92/2012; art.18 L.300/1970;

Attore soccombente
Convenuto vittorioso
Successioni - Testamento: impugnazione - Testamento olografo - Incapacità di intendere e di volere del testatore Impugnazione del testamento per nullità - CTU - Vizi di mente - Esclusione - Diritti riservati ai legittimari - Testamento - Legato in sostituzione di legittima - Erede legittimario beneficiato dal legato - Mancata rinuncia al legato in forma scritta - Domanda di riduzione per conseguire la legittima - Preclusione - Rif.Leg. artt.551, 564, 591, 1350 cc;

Ricorrente soccombente
Resistente vittorioso
Stranieri – Status di rifugiato o diritto di asilo – Cittadino nigeriano – Richiesta di riconoscimento dello status di rifugiato o della protezione internazionale – Diniego della Commissione Territoriale – Ricorso all’Autorità Giurisdizionale Civile Ordinaria (Tribunale) – Proposizione della domanda di riconoscimento dello status di rifugiato o della protezione internazionale sussidiaria\ in subordine della protezione umanitaria – Reiezione – Status di rifugiato – Pericolo concreto per la persona determinato da "atti di persecuzione" (connotati da specificità\ tipicità legale dei motivi) – Insussistenza – Presupposto giuridico (normativo) ai fini del riconoscimento dello status di rifugiato – Esclusione – Protezione sussidiaria internazionale generalizzataMinaccia di "danno grave" alla persona derivante da situazione di violenza indiscriminata e generalizzata – Insussistenza – Presupposto giuridico (normativo) ai fini del riconoscimento della protezione sussidiaria internazionale generalizzata – Esclusione – Protezione sussidiaria internazionale individualizzataRischio individuale di "danno grave" alla persona – Criteri valutativi delle dichiarazioni allegate e presunzione di veridicità : – a. buona fede soggettiva – b. completezza delle informazioni – c. assenza di strumentalità – d. plausibilità logica – e. rispondenza con la situazione del paese d’origine – (Convincimento e giudizio del Giudice fondati su parametri normativi tipizzati)in ispecie : esposizione a pericolo della vita per assenza del potere statuale e predominio del potere delle comunità tribali – Assenza di credibilità (attendibilità) del richiedente asilo – Presupposto giuridico (normativo) ai fini del riconoscimento della protezione sussidiaria internazionale individualizzata – Esclusione – Protezione umanitaria – "Clausola aperta" idonea (ipoteticamente) alla concessione del permesso di soggiorno – Attinenza a serie situazioni di "vulnerabilità" della persona (i) conseguenti a motivi\ elementi personali (ii) anche prescindenti dal fumus persecutionis o dal pericolo per l’incolumità fisica o per la vita – Presupposto giuridico (normativo) per il riconoscimento della protezione umanitaria ("protezione internazionale residuale") – Esclusione – Procedimento civile – Trattazione della causa – Riconoscimento dello status di rifugiato o della protezione internazionale (sussidiaria o umanitaria) – Attenuazione dell’onere della prova gravante sul soggetto richiedente asilo – Dovere del giudice di "autonoma verifica" dei presupposti in fatto – Ottemperanza mediante precipuo riferimento a ‘fonti’ di informazione plurime (Banche dati europee\ COI della Commissione Nazionale\ Portali Web dedicati)Rif. Leg. art.35 DLgs 25/2008; art.1 Convenzione di Ginevra del 28.07.1951 (ratifica L 722/1954); artt.2, 3, 7, 8, 14 DLgs 251/2007; art.4 Dir. 2004/83/CE; art.5 DLgs 286/1998; artt.702bis, 703ter cpc;
[P.M.]

Attore vittorioso
Convenuto soccombente
Professioni intellettuali - Responsabilità civile: avvocati - Conferimenti - Fallimento della società conferitaria - Erronea insinuazione con privilegio speciale sui mobili ex art.2758 cc ancorchè sugli immobili ex art.2722 cc  ed inutile decorso del termine per l'opposizione   - Negligenza del professionista - Sussistenza -  Società  - Conferimenti - Art.2467 cc - Finanziamento dei soci - Applicabilità alle società per azioni - Giudizio prognostico - Applicazione estensiva del principio di postergazione Preclusione -  Domande nuove - Domanda risarcitoria per perdita chances formulata alla prima memoria - Emendatio libelli - Ammissibilità - Rimessione in termini - Documento di formazione posteriore allo spirare del termine - Ammissibilità -  Rif.Leg. artt.1176,2467,2722, 2758 cc; artt.98, 102, 110 RD 267/1942;

Ricorrente soccombente
Resistente vittorioso
Diritto dell'informatica - Controversia in ordine alla titolarità del Blog  - Rapporto libero professionale di consulenza d'azienda - Allestimento di blog per la promozione dell'azienda committente - Incarico e corrispettivi per la gestione - Recesso del consulente/blogger dal rapporto di collaborazione - Titolarità del blog e del domain name -Inibitoria e trasferimento del nome a dominio in capo all'impresa committente - Preclusione - Diritto d'autore - Blog - Disciplina del diritto d'autore - Applicabilità - Allestimento e conduzione di blog in favore di terzi - Committenza e titolarità - Onere di prova scritta - Rif.Leg. artt.1337, 2598 cc; artt.700 cpc; art.2, 110 L.633/1941; artt.22, 133 D.lgs 30/2005;

Attore soccombente
Convenuto vittorioso
Professioni intellettuali - Responsabilità civile: personale medico - Trattamenti odontoiatrici intervenuti in un lungo lasso temporale - Intervento protesico eseguito in un quadro di paradontite avanzata - CTU - Valutazione di inidoneità - Responsabilità civile: personale medico - Rapporto contrattuale medico avente ad oggetto specifici trattamenti odontoiatrici - Onere di prova del contratto e del contenuto del contratto - Insufficienza - Rif.Leg. artt.1218, 2697 cc;

Istante vittorioso
Sequestro penale - Sequestro preventivo - Dichiarazione di fallimento – Effetti – Spossessamento dei beni del fallito – Sequestro penale - Sequestro preventivo per equivalente dei beni costituenti l'attivo fallimentare ex art.322ter cp – Inammissibilità – Legittimazione attiva del curatore all'istanza di riesame – Sussistenza - Revoca del sequestro penale - Rif.Leg. artt.322ter cp; artt.42 RD 267/1942;

Opponenti vittoriosi
Creditore procedente soccombente
Esecuzione forzata - Opposizione di terzo - Pignoramento di beni indivisi di una comunione ereditaria - Massa ereditaria compendiante più beni della stessa specie - Espropriazione della quota di singolo bene indiviso - Preclusione - Azione in via surrogatoria del creditore pignorante di divisione dei beni comuni - Necessità - Rif.Leg. artt.555, 599, 619 cpc;

Opponente soccombente
Opposto vittorioso
Titoli di credito - Cambiale - Disconoscimento della propria scrittura in merito all'indicazione del beneficiario - Abusivo riempimento delle generalità del beneficiario - Cd cambiale incompleta - Legittimità - Querela di falso - Assenza di accordi di riempimento - Riempimento absque pactis - Querela di falso - Necessità - Responsabilità processuale aggravata - Opposizione a decreto ingiuntivo - Malafede e/o colpa grave - Somme equitativamente determinate - Liquidazione - Criteri - Rif.Leg. art.96, 221 cpc; art.14 RD 1669/1933;

Istanza dei ricorrenti. Accoglimento
Parere del Pubblico Ministero. Accoglimento
Matrimonio – Delibazione di sentenza ecclesiastica – Ricorso congiunto – Atto introduttivo di procedimento in camera di consiglio – Competenza territoriale dell’organo giurisdizionale italiano adìto – Nullità del matrimonio canonico – Esclusione della indissolubilità del vincolo da parte di uno dei nubendi – Causa invalidante il matrimonio – Contrasto della sentenza ecclesiastica di nullità con l’ordine pubblico italiano – Esclusione – Declaratoria di efficacia – Rif. Leg. art.737 cpc; art.8 L 121/1985;
[P.M.]

Opponente prevalentemente soccombente
Opposto prevalentemente vittorioso
Sanzioni amministrative - Concessionario alla riscossione - Notifica degli atti tributari mediante servizio postale - Ammissibilità - Ingiunzione fiscale - Sanzioni per violazione del CdS - Strumento dell'ingiunzione fiscale  ex RD 639/1910 - Ammissibilità - Sanzioni amministrative - Maggiorazioni, carenza di motivazioni ed omessa notifica dei verbali di infrazione - Eccezioni di merito - Concessionario alla Riscossione - Difetto di legittimazione - Rif.Leg. artt.25, 26, 30 Dpr 602/1973; art.8 L.890/1982; art.15 DL 78/2009; artt.1, 2 RD 639/1910; art.52 D.lgs 446/1997; art.27 D.lgs 689/1981; art.527 L.228 /2012

Reclamante vittorioso
Reclamato soccombente
[RECLAMO] Fallimento – Ripartizione dell'attivo - Riparto parziale – Creditori opponenti – Reclamo - Nuovo art.110 LF – Interpretazione - Pendenza di giudizio di opposizione ex art.98 LF per crediti in prededuzione - Mancato rilascio di fideiussione - Obblighi di accantonamenti specifici - Configurabilità - Riparto parziale - Annullamento parziale - Rif.Leg. artt.36, 110, 113, 114 RD 267/1942;

Appellante soccombente
Appellato contumace vittorioso
[APP TRIB BOLOGNA] Stranieri – Permesso di soggiorno – Permesso di soggiorno per motivi umanitari – Rinnovo – Diniego della Questura – Ricorso in prime cure al Tribunale Ordinario Civile con domanda di conversione del titolo in permesso di soggiorno per motivi di lavoro – Reiezione – Legittimità e fondatezza – Permesso di soggiorno – Domanda di rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari con contestuale richiesta di conversione del titolo in permesso di soggiorno per motivi di lavoro – Proposizione dell’istanza alla P.A. (Questura) posteriormente a pronunzia (Sentenza) della Corte d’Appello distrettuale di revoca del permesso di soggiorno per motivi umanitari – Rappresentazione all’autorità amministrativa dei requisiti dell’attività lavorativa e del percepimento di reddito – Irrilevanza – Preesistente decisione della Corte d’Appello invalidante ab origine il permesso di soggiorno – Rilevanza e prevalenza esaustiva – Valutazione della Questura di efficacia ex tunc dell’annullamento – Legittimità – (ad abundantiam : – documentazione "pertinente" ai fini della conversione del permesso di soggiorno – Insussistenza) – Rif. Leg. art.5 DLgs 286/1998;
[P.M.]

Reclamante soccombente
Reclamato vittorioso
[APP TRIB PARMA] Fallimento – Dichiarazione di fallimento – S.r.l. a socio unico – Svolgimento di attività commerciale – Debiti scaduti superiori alla soglia ex lege – Mancata produzione dei bilanci societari relativi all’ultimo triennio – Incompletezza delle scritture contabili – Ricorrenza di indici di insolvenza – Mancata presentazione all’udienza prefallimentare del socio unico\ legale rappresentante della società fallita – Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Esclusione dei requisiti di fallibilità – Onere della prova gravante sul debitore – Inottemperanza – Potere dovere di accertamento ex officio del Tribunale in prime cure o del giudice del reclamo – Insussistenza – Mancato superamento dei limiti dimensionali – Onere della prova gravante sul Curatore fallimentare – Esclusione – Reclamo avverso dichiarazione di fallimento – Infondatezza – in ispecie : circostanza di asserita cessazione dell’attività di impresa nel’ultimo triennio – Cessione del ramo d’azienda principale a società terza – Società cessionaria amministrata dalla convivente del legale rappresentante della società fallita – Rilevanza – Corrispettivo (prezzo) della cessione impiegato a fini d’estinzione delle passività esistenti – Esclusione – Stato d’insolvenza – Stato d’insolvenza conclamato – Passivo rilevante – Incapacità di regolare adempimento delle obbligazioni – Dichiarazione di fallimento pronunziata in prime cure – Fondatezza – Rif. Leg. artt.1, 5, 6, 15, 18 Lg. Fall.re (RD 267/1942);
[P.M.]

Ricorrente soccombente
Resistente vittorioso
Istruzione pubblica e privata - Trasferimento di sede o di ambito territoriale - Procedura assunzione straordinaria e di mobilità (fase "C") ex L.107/2015 - Docente proveniente dalle graduatorie GAE - Pretermissione del docente in favore di docenti provenienti dalle graduatorie di merito - Assegnazione di sede a rilevante distanza dalla residenza - Istanza d'urgenza per la sospensione dell'assegnazione - Fumus - Esclusione - Rif.Leg.art.700 cpc,art.1 l.107/2015, artt.399, 436 D.lgs 297/1994,

Appellante parzialmente vittorioso
Appellato e Appellante incidentale prevalentemente soccombente
[APP TRIB BOLOGNA] Persone fisiche – Diritti della personalità: nome ed immagine – Delitto di diffamazione (accertato in sede penale) – in ispecie : scritto diffamatorio diffuso sul luogo di lavoro (Istituto Penitenziario) a titolo di "Comunicazione sindacale" (e con riguardo a Ispettore della Polizia Penitenziaria) – Lesione alla reputazione ed all’onore (integrata dall’illecito penale ed accertata in sede civile) – Danni – Danno non patrimoniale – Lesione della dignità sociale della vittima in quanto persona ed in quanto lavoratrice (: lesione della dignità morale e professionale) – id est : a) Sofferenza morale interiore – b) Sofferenza dinamico-relazionale – Sussistenza – Responsabilità civile – Nesso causale – Nesso di causalità tra scritto diffamatorio e componenti del danno (interiore o ‘morale’ e esistenziale o ‘dinamico-relazionale’) – Sussistenza – (Conferma dell’accertamento compiuto in prime cure sul piano dell’An Debeatur)Danno non patrimoniale – Idoneità della condotta diffamatoria e della lesione alla dignità morale e professionale a determinare ex se una lesione (un danno) di carattere psichico\ psicologico – Esclusione (in assenza di particolare predisposizione personale) – Riduzione del risarcimento dovuto – (Riforma dell’accertamento compiuto in prime cure in punto di Quantum Debeatur)Rif. Leg. artt.185, 595 cp; artt.1223, 1226, 2043, 2056, 2059 cc; [RIFORMA PARZIALE]
[P.M.]

Appellante prevalentemente vittoriosa
Appellato soccombente
Appellato\ Appellante incidentale parzialmente vittorioso
Appellato vittorioso
[APP TRIB BOLOGNA] Responsabilità civile – Responsabilità dei padroni e committenti – Autobus di linea urbana\ extraurbana (ATC S.p.A.) – Controllo dei titoli di viaggio – Condotta costrittiva e violenta del controllore – Condanna del preponente (ATC S.p.A.) al risarcimento del danno in prime cure – Infondatezza – Erroneità del primo giudice nella ricostruzione dei fatti – Rilevanza e prevalenza esaustiva – in ispecie : Prova testimoniale – Inattendibilità e contraddittorietà – Inidoneità della prova – Contratto di assicurazione – Assicurazione della responsabilità civile – Autobus di linea urbana\ extraurbana (ATC S.p.A.) – Danni ai passeggeri trasportati – Domanda di manleva nei confronti delle Compagnie Assicuratrici – Reiezione in prime cure – Fondatezza – Spese giudiziali – Regolamento delle spese: gradi precedenti – Compagnie Assicuratrici chiamate in causa nel primo grado di giudizio – Pronunzia in rime cure di condanna della parte chiamante in manleva alla refusione in loro favore delle spese processuali del I grado di giudizio – Legittimità e fondatezza – Rif. Leg. artt.1362, 2043, 2048, 2049, 1917 cc; artt.91, 92 cpc; [RIFORMA PARZIALE]
[P.M.]

Appellante soccombente
Appellato vittorioso
[APP TRIB RAVENNA] Procedimento civile – Fascicolo di parte – Restituzione tempestiva in I grado – Insussistenza – Produzione di documenti in appello – Ammissibilità ed inammissibilità – Obbligazioni e contratti – Comodato – Scrittura privata – Concessione di terreno in comodato gratuito – Previsione dell’obbligo di restituzione alla richiesta – Richiesta del comodante – Inottemperanza del comodatario – Legittimità – Proprietà del bene acquisita ad usucapionem – Fondatezza – Possesso (mat. Civile) – Animus possidendi et corpus possessionisBene immobile (terreno) concesso in comodato – Possesso ultraventennale uti dominus – Dimostrazione piena (id est : ottemperanza all’onere della prova) – Animus detinendi – Mancata dimostrazione (id est : inottemperanza all’onere della prova) – in ispecie : contratto verbale di concessione in comodato del bene anteriore al contratto scritto – Interversio possessionis – Infondatezza – Conferma del I grado di giudizio – Rif. Leg. artt.169, 345 cpc; artt.1140, 1141, 1158, 1803, 1804 cc;
[P.M.]

Appellante soccombente
Appellato vittorioso
[APP TRIB PARMA] Intervento in causa e litisconsorzio – Litisconsorzio necessario – Simulazione relativa del negozio di vendita per interposizione fittizia dell’acquirente – Qualità di litisconsorte necessario dell’alienante – Esclusione – Necessità di integrazione del contraddittorio – Esclusione – Simulazione del contratto – Vendita di immobile – Interposizione fittizia (acquirente apparente e acquirente effettivo) – id est : Accordo simulatorio e conclusione di contratto soggettivamente simulato (soggettivamente apparente) – Controdichiarazione (intento negoziale soggettivamente diverso dall’intento apparente) – Insussistenza – Azione di accertamento di simulazione relativa del contratto di compravendita per interposizione fittizia – Infondatezza – Validità ed efficacia del contratto dissimulato – Esclusione – Prove civili – Onere della prova – Prova della simulazione relativa del negozio di vendita per interposizione fittizia dell’acquirente – id est : controdichiarazione – Prova scritta (documentale) – Rilevanza esclusiva (id est : principio generale di unicità del mezzo di prova) – Requisito della forma scritta (ad substantiam et ad probationem) per il contratto di compravendita immobiliare – Imprescindibilità a fini (sostanziali e) processuali – Prova presuntiva\ Prova testimoniale\ Deferimento o riferimento del giuramento\ Confessione e Interrogatorio formale – Inammissibilità – Rif. Leg. art.102 cpc; art.111 Cost; artt.1414, 1417, 1350, 2724, 2725, 2736, 2739 cc; art.228 cpc;
[P.M.]

Appellante soccombente in rito
[APP TRIB PARMA] Mediazione – Mediazione: nozione – Compravendita immobiliare – Proposta d’acquisto formulata dall’acquirente – Sottoscrizione per accettazione della parte venditrice – Valenza di contratto d’opzione – Integrazione della "conclusione dell’affare" prescritto per la configurabilità del negozio di mediazione – Provvigioni – Diritto del mediatore alle provvigioni da parte del promittente venditore – Condizione sospensiva della "conclusione del compromesso" – Infondatezza – Valenza sostanziale di mero termine di pagamento – (Definizione della fattispecie in esito al primo grado di giudizio)Appello – Motivi di appello – Assenza di specificità – Argomentazione della motivazione del giudice di prime cure in merito :a) alla validità ed efficacia della "proposta d’acquisto" – b) alla esclusione della valenza di condizione sospensiva del diritto a provvigione attribuibile alla "redazione del compromesso" – Assolvimento dell’onere processuale della proposizione del gravame – Inottemperanza – Reiezione in rito – (Definizione della fattispecie in esito all’appello)Rif. Leg. artt.1331, 1754, 1755 cc; art.342 (ratione temporis) cpc; [INAMMISSIBILITÀ]
[P.M.]

Appellanti soccombenti
Appellati vittoriosi
[APP TRIB FERRARA] Immissioni – Immissioni sonore (acustiche) – Provenienza da locale pubblico – Condanna in sede penale per il reato di disturbo alle occupazioni ed al riposo delle persone – Responsabilità civile – Responsabilità da fatto illecito o aquiliana – Condotta lesiva del diritto delle persone al riposo ed alla tranquillità – Azione di risarcimento per danni – Infondatezza – Rilevazioni tecniche fonometriche (Arpa) – Insufficienza (Inidoneità) – Grave e prolungata (sistematica) condotta di diffusioni sonore (acustiche) superiori ai limiti stabiliti ex lege – Inottemperanza all’onere della prova – Nesso causale – Nesso causale tra fonte sonora e danni (patrimoniali e non patrimoniali) – id est : insorgenza e stabilizzazione di danni alla persona da immissioni – Inottemperanza all’onere della prova "adeguata"Rif. Leg. artt.40, 41, 110, 659 cp; artt.833, 844, 2043, 2059 cc; art.116 cpc;
[P.M.]


 
Ricerca generale
Ricerca per voci
Area riservata utenti
Corte d'Appello di Bologna
Tribunale dei minori di Bologna
Tribunale di Bologna
Tribunale di Ferrara
Tribunale di Forlì-Cesena
Tribunale di Modena
Tribunale di Parma
Tribunale di Piacenza
Tribunale di Ravenna
Tribunale di Reggio Emilia
Tribunale di Rimini
Giudici di Pace
 
Massime dell'aggiornamento
Note e commenti
dr. Luciano Varotti (Consigliere Corte d'Appello di Bologna)
CORSO DI FORMAZIONE PER GESTORI DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO - Il sovraindebitamento e il piano del consumatore
La legge 27 gennaio 2012 n° 3 si propone di dettare misure in materia di usura e di crisi da sovraindebitamento. Ricorda molto una fenice, il noto uccello mitologico famoso per il fatto di risorgere dalle proprie ceneri dopo la morte, se è vero – come lo è – che essa venne preceduta dal DL 22 dicembre 2011 n° 212 ("disposizioni urgenti per l’efficienza della giustizia civile"), le cui disposizioni vennero abrogate dalla legge di conversione del 17 febbraio 2012 n° 10, per risorgere – per l’appunto – con la legge n° 3 del 2012. L’originario impianto normativo contenuto in questa legge venne poi stravolto dall’intervento effettuato con il d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, grazie al quale siamo arrivati alla attuale formulazione del testo normativo. Direi però che, invece di rinascere giovane e potente, la legge n° 3 ha assunto la forma di un Cerbero, un mostro mitologico tricefalo con un unico corpo: c’è solo da augurarsi che essa non duri 500 anni, come la vera Fenice.
dr.ssa RossellaTalia (Presidente Tribunale di Rimini)
LINEE GUIDA in materia di istanze ex art. 492 bis c.p.c. – 155 quinquies disp. att. c.p.c.
In attesa della operatività dell’accesso alle banche dati da parte dell’ufficiale giudiziario ex art. 492 bis c.p.c. – coincidente con l’inserimento di ciascuna delle banche dati nell’elenco pubblicato sul portale dei servizi telematici (art. 155 quater comma 1 e art. 155 quinquies comma 2 disp. att. c.p.c. nel testo novellato dalla Legge 6 agosto 2015 n. 132, di conversione con modificazioni del Decreto Legge 27 giugno 2015 n. 83) – la ricerca da parte del creditore con modalità telematiche di beni ai fini del pignoramento mobiliare o presso terzi è disciplinata dall’art. 155 quinquies disp. att. c.p.c. in relazione all’art. 492 bis c.p.c.
Avv. Giuseppe Villone (Foro di Bologna)
Brevi note sulle notificazioni in proprio eseguite a mezzo PEC a seguito del D.M 48/2013 e sul Protocollo sulle notificazioni tramite PEC dell’Osservatorio della Giustizia Civile di Bologna del 21 luglio 2014
La possibilità di effettuare notificazioni a mezzo PEC in proprio da parte degli avvocati ai sensi della L. 53/1994 rappresenta indubbiamente forse una delle più significative recenti semplificazioni degli innumerevoli adempimenti formali cui il legale che svolge essenzialmente attività giudiziale è chiamato. Come non ricordare le interminabili code presso gli uffici dell’UNEP per notificare un atto, per poi tornare nuovamente a ritirare l’originale rilasciato dall’ufficiale giudiziario, senza peraltro alcuna sicurezza sul buon esito della notificazione quando il notificando risultava irreperibile e/o trasferito...
Avv. Ciro Giuliano (Foro di Modena)
La scissione parziale come modalità esecutiva di una proposta di concordato preventivo con continuità aziendale
Il Legislatore ha previsto il concordato con continuità aziendale, ipotizzando sia la "prosecuzione dell’attività di impresa da parte del debitore", sia "la cessione dell’azienda in esercizio ovvero il conferimento dell’azienda in esercizio in una o più società, anche di nuova costituzione" (art. 186-bis, L. Fall. Nel primo caso, viene data allo stesso imprenditore la possibilità di uscire dallo stato di crisi, pagando solo in parte i propri debiti e destinando allo scopo solo una parte del suo patrimonio e del cash-flow generato dalla prosecuzione dell’attività d’impresa...
vedi elenco completo...